• JoomlaWorks AJAX Header Rotator
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator
  • JoomlaWorks AJAX Header Rotator

NEWS Flash

Login






Password dimenticata?
Nessun account? Registrati

Partner

Advertisement

Visite

Visitatori: 602333

Chi e' online

Home arrow Collezioni arrow Quaranta arrow Introduzione
Introduzione Stampa E-mail

 

 

Un omaggio all’architettura razionalista, al rigore geometrico, all’essenzialità di forme e volumi, privi di orpelli e decori che, viceversa, finirebbero in una sterile retorica, a tratti persino stucchevole.

La collezione "Quaranta", composta da due spille in argento, di cui una è geometricamente la proiezione dell’altra sul piano orizzontale, intende traslare il linguaggio sperimentato da Terrigni, Piacentini e Pagano, così come la corrente architettonica europea iniziata da Le Combusier e Gropius, nel gioiello d’autore. Collezione, questa, destinata ad ampliarsi, attraverso l’uso di mezzi espressivi e di una componente materica in cui predomina il ferro, l’acciaio e il cemento crudo.

Materiali che evocano la matrice semantica del razionalismo più puro. È evidente, nell’elaborazione volumetrica della spilla di base rettangolare, la cifra stilistica che caratterizza i progetti di Terragni; in particolare, la Casa del Fascio di Como. Questa, infatti, si sviluppa su un impianto rigido, organizzato intorno a un rapporto serrato scaturito dall’intersezione dei reticoli strutturali, variati in facciata e negli altri tre prospetti. Ed è proprio nella contrapposizione tra i pieni ei vuoti che si individua la volontà dell’architetto di stabilire un confronto dialettico tra spazi interni e il contesto circostante.


Ph.: Patrizio Tesauro